Socia

Dal 1987 al 2015 lavora come Scenografa nel Cinema ,Televisione e Teatro con diversi incarichi: Principalmente come Scenografa e come Art Director/ Scenografo riprese in Italia per Service Internazionali e produzioni estere. Ha firmato come Production Designer film in coproduzione con Francia, America, Polonia, Germania,Sud Africa,Germania,Chile.Tra le altre compentenze quella di Arredatrice e Costumista e Designer. Ha lavorato come Production Designer e Art Director anche per Commercials, Televisione, serie tv, serie web e Teatro.

Lavora in molte Coproduzioni Estere come Scenografa per le riprese italiane specialmente di lingua francofona e poi inglese.Tra gli scenografi stranieri con cui ha collaborato e condiviso film in Coproduzione: Francois Seguin, Richard Cunin, Tony Egry, Francois Chavaud,Tim Pannen. Ha lavorato in molti Film Cinema e Film TV come Scenografa e con con molti registi tra cui Josée Dayan, Alicia Scherson, Alain Jessua, Patrick Volson, Sergio Sollima, Diane Kuris, Jerome Levy, JeanClaude Lauzon, José M.Sanchez, Carlo Lizzani, Marco Simon Puccioni, Alessandro Capone, Franco Angeli, Antonio Falduto, Aldo Lado, Francesco Costa, Marco Mattolini, Ilaria Borrelli, Elisa Bolognini, Vito Vinci, Gabriele Jacovone, Felice Farina, Luca Manfredi.

Da Caporeparto di Scenografia lavora per Cinema, Pubblicità e Televisione e Teatro. Ha lavorato in film di ricostruzione storica: Le Comte de Montecristo, L’Uomo che Rubo la Gioconda, Il Pulpito, Stato d’Assedio Il Caso Dozier, La Vera Storia di Luisa Bonfanti, ,Léolo, Berlino 39. E in film tra cui: E-Bola, Il Futuro, Il Console Italiano, L’Amour Caché, Quello che Cerchi, Rent Husband, Les Coleurs du Diable, La Chance- Powers and Lovers, High Risk, Wine and Kisses, Non Sono Io, Le voyage de Louisa, Le Cose in Te Nascoste. Come Arredatrice: Bidoni, La Tassista, Un Commissario a Roma, L’Uomo che Rubò La Gioconda, Berlino 39. Per il Teatro ha lavorato con i registi Federico Moccia, Pino Quartullo ,Giuseppe Arena, Silvio Romano, G.Leonetti, Valeria Moretti, A.Falduto. In spettacoli come Compagni di Banco, La scatola azzurra, Perché il fuoco non muore, Marina e l’altro, Risate sul patibolo, Parlez –moi d’Amour, Quartullo’s Plays. Corti e Film ad Episodi: tra cui Pollicino, No Limits, E la Vita Continua, De Generazione, Esercizi di Stile, Sei Come sei, Crudo, L’amante Sjongren. Ha firmato molti Cortometraggi come Scenografa aiutando ad esordire molti registi tra cui A.Piva, Cristiano Anania, Melissa Gava, Maurizio Rigatti, Cristian Marazziti. Ha lavorato in molte Pubblicità ed anche anche in Programmi Televisivi con Maurizio Paone, Busca e Presta, Marco Mattolini (sit-com).

Per il settore Cinema collabora, come Ricercatrice e Curatrice per  progetti di documentari e progetti per eventi culturali. Si occupa anche della ricerca storico- artistica per la scrittura e l’ambientazione di film storici.

Tra il 1986-93 In qualità di Storico dell’Arte ha collaborato con case editrici, organizzatori di eventi, fondazioni pubbliche e private per la realizzazione di prodotti editoriali. Lavora come Storico dell'Arte come consulente per il Cinema e per ricerche storico-artistiche. Collabora per riviste di settore ed ha partecipato come giurato e come esperto della materia specie su argomenti inerenti la visione urbana sulle città in concorsi cinematografici.

Dal 2011 al 2015 (due bienni) lavora come Docente di Scenografia presso La Scuola D'Arte Cinematografica Gianmaria Volontè di Roma. Ha svolto lezioni di Scenografia e Storia degli Stili. Dal 2013 al 2016 lavora per Università Unint come docente di Scenografia e Costume e Allestimento presso il Master TEA e nel Corso sulla ideazione e d organizzazione di Festival. Dal 2016 insegna presso la ASC Storia degli stili per fil storici e arredamento del quotidiano.Dal 2005 al 2008 Codirezione scientifica ed Docente di Scenografia nell’ambito del Master su “Architettura tra Cinema e Video” per INARCH. (tre edizioni di master)

Autrice e collaboratrice di progetti espositivi e manifestazioni culturali nell'ambito di festival cinematografici, Dal 2000 al 2012 ha vissuto periodicamente in Sudafrica a  Cape Town, dove lavora come collaboratrice culturale per  festival e come consulente per lo  sviluppo di progetti di coproduzione per il settore scenografia ed esposizioni. Città dove ha curato la scenografia del film “Il console italiano” di Antonio Falduto.Ha collaborato con l'Associazione Controluce per il Festival di Rio De Janeiro in qualità di Autrice e Coordinatrice dei progetti culturali per eventi speciali e attività didattiche.

Exhibitions/ Author and Coordinator for Projects for Film Festival: Vieste film fest 1994-2005, Italian Filmfest CapeTown Sudafrica 2001-2005 Festival di Rio de Janeiro 2005-2008.